Realizzato da ARCI Associazione con il supporto di UNHCR - The UN Refugees Agency

Email: numeroverderifugiati@arci.it

N. Verde per richiedenti asilo e rifugiati: 800 905 570

Il libro tattile “Confini”: un viaggio attraverso frontiere da valicare con le dita fino a incontrarsi a metà strada

08-11-2018

Il libro ‘Confini’ nasce dall’incontro tra l’Arci e l’associazione E.T. (Editoria Tattile) che hanno iniziato una riflessione su come narrare i diversi significati della parola Confine e la storia di alcuni di questi significati. È emerso il bisogno di trovare uno strumento che parlasse a tutti: senza distinzione di appartenenza, di lingua, di età e di genere. Da qui l’idea di usare il tatto, le mani, per promuovere una lettura condivisa e universale dei confini pensati e rivisti dalle storiche dell’arte di E.T.

Attraverso la lettura di alcune delle storie raccolte dal Numero Verde per Richiedenti Asilo e Rifugiati dell’Arci, sono stati individuati alcuni dei confini fisici, costruiti, respingenti o accoglienti che quotidianamente chi è costretto a migrare si trova a dover affrontare.

Un concetto collettivo o personale. Un limite o una protezione. La lettura è rigorosamente a 4 mani: il libro non può essere capito se sfogliato individualmente.

Confini sa riportare l’acceso dibattito sul fenomeno migratorio alla sua imprescindibile dimensione umana. Ci sono confini conosciuti, monumentali, ma anche confini invisibili, apparentemente inoffensivi che ogni giorno ognuno di noi erige tra sé e l'altro.

L’Arci ha sostenuto la promozione di ‘CONFINI’ come strumento utile nei processi di integrazione dei minori stranieri accolti nei propri progetti d’accoglienza, come strumento utile a veicolare le storie delle persone che arrivano in Italia ai giovani in Italia ci sono nati e cresciuti, come strumento educativo rivolto ai docenti, come strumento atto a istaurare una buona ed efficace relazione d’aiuto.

Lo abbiamo già usato con le scuole medie, con gli universitari, con gli operatori sociali, con gli insegnati e con i minori stranieri non accompagnati. "Confini" è un libro tattile per intraprendere insieme un viaggio attraverso frontiere da valicare con le dita fino a incontrarsi a metà strada. Ogni pagina diviene uno spazio fisico di incontro con chi si trova al di là della pagina-confine ed è occasione di dialogo e scambio di idee, luogo di riflessione sulla storia di oggi e di ieri che si conclude con una raccolta di pensieri che cresce grazie al contributo di ogni lettore.